7 luglio 2015La parola del Delegato


Cari colleghi ed amici di AIS Milano,
sale l'attesa per conoscere il programma della Festa del Cinquantesimo compleanno dell'Associazione Italiana Sommelier.
C'è grande attenzione attorno alla giornata e curiosità di conoscere quali saranno i vini in degustazione, quali seminari si terranno e quali eventi saranno organizzati.
Fra qualche giorno sarà tutto svelato ed apriremo le prenotazioni per accogliervi nel miglior modo nella nostra sede dell'Hotel The Westin Palace di Milano.
continua...

Vino SantoRECENSIONI

Vino Santo trentino: il matrimonio tra nosiola e botrite

Mariano Francesconi, Presidente di AIS Trentino, ci conduce nella Valle dei Laghi, tra i piccoli centri di Sarche e Toblino.
Qui, tra castelli da fiaba e paesaggi da cartolina,  l’Ora – il mite vento del Garda – crea il microclima ideale per la raccolta tardiva della nosiola e lo sviluppo della muffa nobile, particolarità che ha salvato questo antico vitigno dall’estinzione. continua...

RECENSIONIbarbaresco rizzi

Rizzi e il Barbaresco, immagini autentiche di Langa

Armando Castagno, poetico giornalista romano e relatore della serata, introduce l’azienda Rizzi parlando di “fascino emotivo dei vini”; ed ecco che quando sul palco sale un talentuoso vigneron di Langa, portavoce di una delle più interessanti realtà del Barbaresco, il composto ed attento pubblico sa di essere quello delle grandi occasioni: stasera si bevono grandi vini, stasera si parla della storia delle Langhe.
continua...

senso_doggionoRECENSIONI

Metti una cena con... prosciuttificio Marco D'Oggiono

La misura di una serata eno-gastronomica ben riuscita non si evince solo dall’ottima esecuzione dei piatti proposti. O meglio: questa è una condizione necessaria, ma non sufficiente. Serve un’altra fondamentale condizione: l’armonia. Armonia nel susseguirsi dei sapori, armonia dell’abbinamento, armonia dei colori, armonia nell’atmosfera.  continua...

INTERVISTEDavide Scabin

Davide Scabin: il "gusto della forma"

Ha codificato il suo metodo di ricerca basato sull’analisi di cinque campi primari (gusto, piacere, emozione, esperienza, ricordo) definendolo “gusto della forma”. Il gusto è in primo piano: il gusto di come sono prodotte le materie prime, di come vengono realizzati i piatti, delle tecniche e delle tecnologie di cucina.
continua...

Simone FracassiINTERVISTE

Simone Fracassi: vocazione norcino

Simone Fracassi rappresenta la quarta generazione di artigiani della norcineria toscana. A differenza di molti, non ha ceduto l’eredità del proprio nome al mercato dei grandi numeri. Al contrario, con sapienza e coscienza, ha proseguito quel mestiere tramandato con passione, recuperando razze e tradizioni locali senza dimenticare la ricerca e la sperimentazione.
continua...

INTERVISTEEnrico Crippa

Enrico Crippa: l'arte dell'equilibrio

Ricerca, arte e amore. Tre parole, come tre sono le sue stelle Michelin, per introdurci alla cucina di questo chef riservato e gentile, cui determinazione e creatività brillano negli occhi vispi e attenti.
L’esordio nella ristorazione avviene a sedici anni, come commis nello storico ristorante milanese di Gualtiero Marchesi. Quindi, un crescendo di esperienze europee di altissimo livello.
continua...

sakeRECENSIONI

Sakè, la lucente perla del Sol Levante

«Impiegai un po’ di tempo a capire che l’eccellenza non stava nella potenza, e ad apprezzare il vuoto di sapore… Come in uno spartito, avevo compreso che non ci si deve dimenticare dei silenzi» - Éric Briffard
  continua...

RECENSIONIr206 icona

Luigi Moio: chardonnay e terroir di Borgogna

Può bastare una serata per raccontare lo chardonnay della Borgogna?

Forse no, ma Luigi Moio con una degustazione scientifica ed emozionale ha svelato i segreti della tipicità aromatica dello chardonnay che in Borgogna si trasforma in Chablis, Corton-Charlemage, Chavalier Montrachet, un nettare intrigante che non è solo sorso di squisita materia ma un'esperienza sensoriale memorabile.
continua...

Nadia MoscardiINTERVISTE

Nadia Moscardi: una chef con il tastervin

Nadia Moscardi vive e lavora ai piedi del Gran Sasso, a pochi chilometri da L’Aquila.

Cresciuta accanto ai fornelli di mamma Elodia, che nel 1975 dà il proprio nome al ristorante, ha la cucina nel sangue.
continua...



Conosci l'Umbria
e le sue DOC ?


metti alla prova le tue competenze
con il nuovo Quiz


 


Tastevin AIS
Sono aperte le iscrizioni ai nuovi corsi per sommelier del prossimo autunno

visualizza i corsi


Pizzica e vino



14 e 15 novembre 2015


49° Congresso
Nazionale
Associazione Italiana Sommelier

a Milano


www.congressoais2015.com



Pouilly-Fumé


 

Una sera al Master

Sono disponibili 3 posti per ogni serata del
Master sul nebbiolo e del
Master"Esagonale" la Francia.
Chi fosse interesssato a partecipare
può contattare,
per informazioni e prenotazioni, 
Hosam Eldin Abou Eleyoun
(tel. 348 2901281, e-mail  hosam.eldin@aismilano.it)


Diventare Sommelier

Vieni con noi in AIS!

Entra nell'affascinante mondo del vino.
Oggi è possibile a tutti!

I tre livelli

Il corso, articolato in tre livelli, prevede: la formazione del sommelier, la viticoltura, l’enografia nazionale e internazionale, la corretta degustazione, l’abbinamento cibo/vino e molto altro ancora.

1° livello
2° livello
3° livello
date dei corsi

Prossimi appuntamenti

News image

Lunedì 25 maggio 2015 ...

Pizzica e vino

News image

Giovedì 4 giugno 2015 ...

Vallée de la Loire - Pouilly-Fumé

News image

Martedì 9 giugno 2015 ...

Io sono naturale

News image

Mercoledì 10 giugno 2015 ...

Viaggio studio in Bordeaux

News image

Giovedì 18 giugno 2015 ...

Rias Baixas: i vini dell’Oceano

News image

Martedì 7 luglio 2015 ...

50 anni di Eccellenza

News image

Martedì 7 luglio 2015 ...

50 anni di Eccellenza

News image

Martedì 7 luglio 2015 ...

50 anni di Eccellenza

Altri articoli in: Eventi

Emozioni da vivere

facebook

twitter