Ultimi articoli

Viaggio nell'estremo, alla scoperta del Sud Africa

News image

 Cuore pulsante ed estremamente vivo di una terra magica, il Sud Africa è capace di lasciare a bocca aperta anche c...

Recensioni | Sofia Landoni

Valtellina: radici eroiche nel paradiso degli inferi

News image

 Tra le degustazioni offerte dal 49° Congresso nazionale AIS non poteva mancare la Valtellina: zona difficile, poco...

Recensioni | Sara Missaglia

Borgogna: il sacro e inviolabile culto del terroir

News image

Degna chiusura del grande Congresso AIS dello scorso 14 e 15 Novembre a Milano è stata l’ultima e straordinaria deg...

Recensioni | Raffaele Cumani

Perla del Garda, il Lugana in ogni sua espressione

News image

Durante il Congresso AIS 2015 abbiamo intervistato Giovanna Prandini, titolare dell’azienda Perla del Garda. Potete tro...

Interviste | Laura Zaninelli

Non di solo vino vive l'uomo... ma anche di birra!

News image

Al Congresso AIS 2015 incontriamo la The Good Beer Society, unica rappresentante di una realtà diversa da quella cui son...

Interviste | Laura Zaninelli

Recensioni

Viaggio nell'estremo, alla scoperta del Sud Africa

 
SudAfricaCuore pulsante ed estremamente vivo di una terra magica, il Sud Africa è capace di lasciare a bocca aperta anche chi, semplicemente, ne sente parlare.

2.500 km di coste contengono a fatica un territorio strabordante di fascino e mistero, che, con il suo scenario selvaggio e incontaminato, racconta dell’Africa vera, quella che vien fatta conoscere fin da bambini quale emblema di natura e bellezza.

Leggi tutto...

Valtellina: radici eroiche nel paradiso degli inferi

 
ValtellinaTra le degustazioni offerte dal 49° Congresso nazionale AIS non poteva mancare la Valtellina: zona difficile, poco incline alla viticoltura e associata al lavoro, alla fatica, al sacrificio, all'amor proprio.

Un orgoglio nordico, che si declina nel nebbiolo, il vitigno principe della zona: un paesaggio fatto di rocce e dirupi, di terrazzamenti e di viti aggrappate ad un fazzoletto di terra.

Leggi tutto...

Borgogna: il sacro e inviolabile culto del terroir


BorgognaDegna chiusura del grande Congresso AIS dello scorso 14 e 15 Novembre a Milano è stata l’ultima e straordinaria degustazione dei bianchi di Borgogna guidata sapientemente e con grande simpatia da Armando Castagno.

Titolo dell’incontro è il “sacro e inviolabile culto del terroir”, un tentativo di indagine sui fattori principali della produzione del bianco in Borgogna, secondo una visione del vino francese che parte senza mezzi termini dal territorio.

Leggi tutto...

Oltrepò Pavese: terra di rigogliosi declivi e orgogliosi caratteri


Oltrepò PaveseIl Congresso Nazionale AIS a Milano ha presentato una grande occasione per ricordare le eccellenze del vino lombardo, che non sono poche né prive di interesse.

Si tratta spesso di realtà storicamente radicate, familiari, fatte di tempo passato in vigna e di fatica.

Leggi tutto...

Lugana: le cristalline suggestioni del riverbero lacustre


LuganaNicola Bonera presenta alle degustazioni del Congresso AIS 2015 il lugana di Franco e Ambra Tiraboschi; ci lasciamo condurre da una sorprendete verticale di un vino lombardo-veneto che dai tempi di Catullo è una vera eccellenza del nostro territorio.

La scelta di dedicare una degustazione verticale al lugana potrebbe sembrare ai più un po' azzardata, ma AIS Milano non lascia mai nulla al caso e, giustamente, riserva a questo vitigno la medesima dignità di quelli più blasonati.

Leggi tutto...

Tokaji: essenza di dolcezza e paradossale equilibrio


TokajiUna delle perle che AIS Milano ha offerto ai suoi soci per il Congresso del 2015 è stata certamente la verticale di tokaji dell’azienda Disnzóko.

Il presidente dell’azienda, László Mészáros, e Mariano Francesconi, presidente di AIS Trentino e grande conoscitore dei vini della Pannonia, ci hanno guidato  attraverso l’essenza del Tokaji, re dei vini e vino dei re.

Leggi tutto...

Il Brunello di Montalcino raccontato da Franco Ziliani


BrunelloLo scopo della serata è raccontare quello che è, senza possibilità di smentita, il più grande vino a base sangiovese che esiste al mondo, il Brunello di Montalcino.

Va dritto al dunque Franco Ziliani, cronista del vino da oltre 30 anni, probabilmente uno dei più grandi conoscitori di Brunello in Italia.

Leggi tutto...

Quando l’indomito e l’eleganza si incontrano: un racconto da nerello mascalese


ViniCome le più imprevedibili storie d’amore, il tutto nacque da un colpo di fulmine.
È il 2007 quando Silvia Maestrelli e consorte trasformano il desiderio di affondare il dito nell’ammaliante suolo siciliano, in una concreta realtà.

Ma Silvia non vuole un’area sicula qualunque: la sua preferenza è per “a Muntagna” (come lo chiamano i catanesi), il misterioso Etna; quei 3.300 mt. di roccia che amalgamano l’amabile e il temibile, l’affezione e la riverenza, la tenerezza e la sfida.

Leggi tutto...

Hallowine: dolcetto o scherzetto?


HallowineUn gioco di parole che si traduce in un gioco di sapori per una serata che fa sue alcune ispirazioni tipiche della notte più spaventosa dell’anno. A partire dalla zucca, e soprattutto dalla sua polpa…

“Hallowine” con raffinata goliardìa gioca con le parole e con gli ingredienti, alla vigilia del vero Halloween. Il Dolcetto ci sarà davvero, in splendide pozioni liquide mentre lo scherzetto saranno forse quei biscotti a forma di...

Leggi tutto...

Roederer: storia di ricerca e di champagne


RoedererEsiste il miglior champagne? Forse no.
Ma, secondo Alberto Lupetti, esiste la miglior Maison che produce champagne.

E questa è, secondo il suo giudizio, Louis Roederer.

Leggi tutto...