Ultimi articoli

Slovenia e Croazia, bianchi stranieri che parlano italiano

News image

Con la regia di Nicola Bonera sperimentiamo una serata di grandi bianchi dell’ex Jugoslavia.  A pochi chilometri d...

Recensioni | Sara Missaglia

I bianchi di Spagna

News image

Una Nazione emergente nel panorama dei vini bianchi europei, capace d’incuriosire ed entusiasmare con prodotti di eccell...

Recensioni | Gabriele Merlo

Roussillon, tra terra rossa e mare blu cobalto

News image

"Viaggiando in lungo e in largo per il mondo ho incontrato magnifici sognatori, uomini e donne che credono con testardag...

Recensioni | Laura Zaninelli

I pas dosé di TrentoDoc

News image

“Trento è una città allegrissima. Non è un caso, forse, se abbiamo trovato proprio qui uno spumante secco perfetto: ques...

Recensioni | Anna Basile

Cena con Maurizio Maggi

News image

La rassegna A Cena con il Sommelier organizzata da AIS Milano inizia all'Osteria del Pomiroeu. E' un tiepido venerdì se...

Recensioni | Anita Croci

Recensioni

Slovenia e Croazia, bianchi stranieri che parlano italiano


bandiereCon la regia di Nicola Bonera sperimentiamo una serata di grandi bianchi dell’ex Jugoslavia. 

A pochi chilometri da Trieste ci sono vini che guardano a Est, in particolare alla Georgia, prodotti con stili antichi e tecniche moderne, ricchi anche di quella cultura monastica ed ecclesiale dell’occidente; terre di confine e di guerre violente, divise tra produzione orientata al consumo interno e tentativi di affermazione sul mercato mondiale.

 

Leggi tutto...

I bianchi di Spagna

r196 banner articoloUna Nazione emergente nel panorama dei vini bianchi europei, capace d’incuriosire ed entusiasmare con prodotti di eccellente qualità.

La Vuelta è la più famosa gara ciclistica della penisola Iberica, Nicola Bonera, alzandosi metaforicamente sui pedali, ci guida alla scoperta dei territori spagnoli tradizionalmente vocati alla coltivazione delle uve “in maglia bianca”. Il paese ospitante, la Spagna, è saldamente diventato la terza realtà enologica del vecchio continente, posizionato al primo posto per gli ettari coltivati a vite ed al terzo per la quantità di vino prodotta.

 

Leggi tutto...

Roussillon, tra terra rossa e mare blu cobalto

r195 relatori"Viaggiando in lungo e in largo per il mondo ho incontrato magnifici sognatori, uomini e donne che credono con testardaggine nei sogni. Li mantengono, li coltivano, li condividono, li moltiplicano. Io umilmente, a modo mio, ho fatto lo stesso." (Luis Sepúlveda)

L'evento di questa sera è stato preparato con trepidazione, perché i relatori sono due nostri giovani soci che ci hanno raccontato un viaggio pensato fin dall'inizio per essere condiviso con chi era rimasto a casa.
 

Leggi tutto...

I pas dosé di TrentoDoc

r193 banner“Trento è una città allegrissima. Non è un caso, forse, se abbiamo trovato proprio qui uno spumante secco perfetto: questo vino tecnico e insieme gaio, così difficile da fare e così facile, troppo facile, da bere!”

Perfetto scriveva Mario Soldati parlando proprio di uno spumante metodo classico del Trentino, quando era da poco iniziata la straordinaria avventura di Ferrari.

Leggi tutto...

Cena con Maurizio Maggi

r194 bannerLa rassegna A Cena con il Sommelier organizzata da AIS Milano inizia all'Osteria del Pomiroeu.

E' un tiepido venerdì sera di inizio autunno e lasciamo volentieri la città per trasferirci in un bel ristorante nel tranquillo centro storico di Seregno, dove un eclettico sommelier ha preparato insieme allo chef un percorso del gusto apposta a noi.

Leggi tutto...

Rosè Metodo classico


r192 bannerDonne, un accento sulla parola "rosè"

Per questa serata così elegante, scegliamo come cavaliere Nicola Bonera in versione Cyrano de Bergerac: non ce ne voglia Edmond Rostand, ma quando i calici si tingono di rosa cerchiamo qualcosa di speciale. La serata in programma al Westin è dedicata al metodo classico in versione rosè ed a tutte le donne dell’Associazione che hanno voluto accettare il galante invito del Consiglio di AIS Milano; e se è vero, come cantava Fiorella Mannoia, che noi donne siamo "dolcemente complicate", le affinità con questo vino allora sono molteplici.

 

Leggi tutto...

Casale del Giglio


logo_giglioFra tradizione e innovazione, la riscoperta dell’Agro Pontino: l'avventura di Casale del Giglio

Quello che ho appreso nel corso degli anni e che più mi affascina del mondo del vino è che non si deve mai dare per scontato un territorio o un vitigno, lasciandosi semplicemente guidare da ciò che è stato detto, scritto, letto o ascoltato. Per questo scoprire come si è evoluto negli ultimi anni l'Agro Pontino, zona non proprio rinomata dal punto di vista enologico, è così interessante.

 

Leggi tutto...

Sudafrica, Il Paese arcobaleno


r190 bannerTitola così questa serata, ma non tutti sanno che, dopo la fine dell’apartheid, il Paese ha acquisito il soprannome di Rainbow Nation “nazione arcobaleno" ovvero nazione di persone multicolori.

Perché il Sudafrica, da quel 1994 che vide Nelson Mandela presidente e segnò la fine di un’epoca socialmente ed economicamente buia, è fiero e cosciente di essere una nazione molto speciale.

 

Leggi tutto...

Il Sannio e i Sanniti: guerrieri come un tempo, dal vino forte e gentile

 

r189 copertinaChi conosce la montagna e la sua gente sa che lì non esistono mezze misure: bianco o nero, buono o cattivo, bello o brutto.

Nessun compromesso: le condizioni climatiche, i rischi connessi con un territorio non di facile gestione impongono soluzioni rapide, decisioni ferme, talvolta pugno di ferro.

Leggi tutto...

Federico Graziani, storia ed evoluzione di un sommelier


icona_tastevinIniziamo la serata guardando le stelle.
Questo sguardo evoca il "desiderio" che, per i latini, ha un significato preciso: de + sidera, la mancanza delle stelle.

Da qui, dalla volontà di colmare una mancanza, dalla ricerca continua di qualcosa di più grande, di desiderabile, partono la carriera e la vita del sommelier Federico Graziani.

Leggi tutto...