Ultimi articoli

Champagne: l'evocativa sublimazione dell'essere vino

News image

Un’altra degustazione fiore all’occhiello dell’edizione 2019 di Enozioni a Milano. Un viaggio in sei tappe, che a sorp...

Recensioni | Barbara Sgarzi

Solaia, il Rinascimento del vino italiano. Verticale di sei annate

News image

«Questo è il numero di dicembre 2000/gennaio 2001 della rivista americana Wine Spectator, contenente la classifica dei...

Recensioni | Marco Agnelli

L’antica Tracia tutta da scoprire: i vini bulgari

News image

La produttività vinicola della Bulgaria è in costante crescita. I vini bulgari, prodotti con vitigni autoctoni, si fan...

Recensioni | Giulia Cacopardo

I Tre TENOri: le voci del vino incontrano il vino che “parla”

News image

Qual è il senso della degustazione Tre TENOri? Non è dedicata a una zona, non ha un unico esperto, potrebbe essere la ...

Recensioni | Ilaria Ranucci

Alsazia, i vini del "bel giardino" d’Europa

News image

La produzione vitivinicola alsaziana punta sempre più al bio e alla biodinamica. Enozioni 2019 non poteva non aprir...

Recensioni | Giulia Cacopardo

4 giugno 2018

Hosam Eldin Abou EleyounCari colleghi e amici di AIS Milano,

oggi avremo il piacere di ospitare 98 aziende per degustare insieme tante espressioni del metodo classico prodotto in Italia.
Una vera kermesse per chi ama questa tipologia di vino e un’occasione speciale per incontrare i produttori e ascoltare direttamente le loro testimonianze sull'impegno necessario per produrre questa tipologia di vino.

Questa manifestazione, come tante altre, è un momento di crescita culturale e professionale per i nostri soci e per i professionisti del settore.
È un’opportunità per i produttori di avere la possibilità di incontrare un pubblico qualificato e preparato.
Ringrazio in anticipo tutti i colleghi che daranno il loro contributo per assicurare il successo della manifestazione.
Un ringraziamento speciale va ad Amalia Della Gatta che da 5 anni segue e cura tutti i banchi di degustazione offerti ai Soci.

Sempre oggi, avremo il piacere, come facciamo da tre anni nella sede di Magenta in occasione dell'anniversario della battaglia di Magenta combattuta il 4 giugno 1859, di andare alla scoperta di alcuni vini delle nazioni coinvolte. Quest’anno l’incontro è dedicato all'Austria e la degustazione sarà guidata da Guido Invernizzi.

Ci aspetta anche una grande degustazione di Champagne di Domaine Michel Furdyna guidata da Armando Castagno, una verticale di 8 annate comprese tra il 1988 e il 2002.

Sabato vi aspettiamo dalle ore 10:00 alle ore 20:00 per l’Election Day.
Sarete voi con il vostro voto a decidere chi potrà guidare l’Associazione per il prossimo quadriennio a tutti i livelli: provinciale, regionale e nazionale.
Per l’occasione sarà allestito un banco di degustazione con i metodo classico provenienti da Champagne, Franciacorta e Oltrepò Pavese.

Hosam Eldin Abou Eleyoun