Prenotazioni on-line

 

Da oggi prenotarsi agli eventi di AIS Milano e’ ancora più facile!

Per consultare la disponibilità dei posti e prenotare la propria iscrizione, fino a un massimo di due posti, è necessario essere iscritti al sito prenotazioni di AIS Milano.
Gli eventi (se non espressamente indicato) sono riservati ai Soci AIS in regola con il pagamento della quota associativa per l’anno in corso.

 

Registrazione al sito

Accedi al sito www.aismilano.wine, clicca su "Registrati" ed effettua la registrazione compilando l’apposito modulo. Una mail arriverà al tuo indirizzo di posta elettronica per avvisarti che la registrazione è stata effettuata.
A questo punto, entrando con il tuo nome e la tua password nella sezione riservata agli utenti registrati, potrai accedere alle prenotazioni dalla pagina “Eventi in Programma”.
La registrazione al sito si effettua solo la prima volta. Conserva con cura la password, ti verrà richiesta ogni volta che vorrai entrare nella sezione del sito riservata agli Utenti registrati.

 

Prenotazione eventi

Di ogni evento si possono conoscere tutti i dettagli: titolo, data, ora, quota di partecipazione, termine registrazioni, posti liberi.
Una chiara grafica mostra la possibilità di registrarsi o l’impossibilità ad effettuare l’iscrizione in quanto esauriti i posti disponibili o scaduto il termine massimo per la prenotazione.
Occorre inserire:
Nome e cognome del partecipante
Numero di posti richiesti, con il nome e cognome dell’eventuale accompagnatore.
Una mail di conferma della registrazione arriverà al tuo indirizzo email con il riepilogo dei dati inseriti.

 

Pagamento

Il pagamento si effettua attraverso il sistema di pagamento on-line PayPal.
Il pagamento deve essere effettuato in un'unica soluzione e per tutti i partecipanti indicati nella prenotazione. Non sono possibili pagamenti frazionati.

 

Cancellazione della Registrazione

L’utente può cancellare la propria registrazione sino a 5 giorni prima dell’evento direttamente dal sito di prenotazione.

 

Rimborso

La quota versata è rimborsabile solo ed esclusivamente se la cancellazione viene richiesta almeno 5 giorni prima della data dell’evento.
Non è possibile destinare la quota all’iscrizione di un evento diverso da quello per il quale si è versata la quota di partecipazione.

Prenotazioni on-line

20 febbraio 2019 - L’inestimabile piacevolezza delle schiava

SchiavaMercoledì 20 febbraio 2019 - 21.00

 


L’inestimabile piacevolezza delle schiava





Densità o scioltezza? Voluminosità o impalpabilità? In definitiva: pesantezza o leggerezza?

Questa domanda se l'era posta Parmenide nel sesto secolo avanti Cristo. Egli vedeva l'intero universo diviso in coppie di opposizioni: luce-buio, spesso-sottile, caldo-freddo, essere-non essere.

 

Uno dei poli dell'opposizione era per lui positivo (la luce, il caldo, il sottile, l'essere), l'altro negativo.

Schiava

Questa suddivisione in un polo positivo e uno negativo può apparirci di una semplicità puerile. Salvo in un caso: che cos'è positivo, la pesantezza o la leggerezza?

 

Parmenide rispose: "il leggero è il positivo, il pesante è negativo".

 

Aveva ragione oppure no? Questo è il problema. Una sola cosa è certa: l'opposizione pesante-leggero è la più misteriosa e la più ambigua tra tutte le opposizioni”.

Questa dicotomia, apparentemente insanabile e ampiamente discussa nella filosofia antica e moderna, fu meravigliosamente analizzata nel famosissimo romanzo-saggio “L’insostenibile leggerezza dell'essere” di Milan Kundera che ci fornisce una chiave di analisi e interpretazione ideale per indagare la natura di uno dei vitigni autoctoni più rappresentativi della viticoltura dell’Alto Adige: la schiava.

 

In questi vini, quanto meno nelle migliori espressioni, sovente il dissidio tra leggerezza-pesantezza pare trovare una piacevolissima e sorprendente soluzione. Anche invecchiando.

 

 

Vini in degustazione

- Caldaro Classico Superiore DOC Pfarrhof - Cantina di Caldaro

- Alto Adige DOC Vernatsch Mediævum - Gumphof

- Elda Vino Rosso - Nusserhof

- Alto Adige DOC Vernatsch Gschleier - Cantina Girlan

- Alto Adige DOC Santa Maddalena Classico Moar - Cantina Bolzano

- Alto Adige DOC Santa Maddalena Classico Antheos - Waldgries

 


Conduce la serata

Pierluigi Gorgoni

Per 8 edizioni, dal 2009 al 2016, autore e degustatore della guida I Vini d’Italia dell'Espresso. Docente di Degustazione Critica ed Enografia nazionale e Internazionale per ALMA dal 2004.

 

Docente di Comunicazione del vino presso la Scuola di Comunicazione dell'Università IULM di Milano dal 2015.

È membro del Comitato editoriale e Responsabile delle degustazioni per la rivista bimestrale SpiritodiVino dal 2003. Ha scritto (e poi interpretato su video) l’opera in sedici DVD Il VINO – Corso completo di degustazione, edita da La Repubblica nel 2010.

 

Coordinatore dal 2010 dei concorsi Autoctono che passione! e Tasting Lagrein. Autore con Luca Gardini, Andrea Grignaffini e Marco Pozzali della Enciclopedia del Vino per l’editore Dalai (Baldini e Castoldi). Nel 2012 una qualificatissima giuria di giornalisti ed esperti lo ha inserito nel terzetto dei candidati al Premio Luigi Veronelli per Le Lettere. Dal 2016 è Brand Ambassador per Alto Adige vini.

 

Dal 2017, assieme al professor Osvaldo Failla e al professor Maurizio Ugliano, è membro del Valpolicella Educational Program in qualità di responsabile dell’area degustazione e comunicazione.

Nel 2017 ha scritto con Andrea Grignaffini Il Vignaiolo Universale-La cultura nel calice pubblicato da Marsilio.

 

 

Informazioni e Prenotazioni

Per informazioni: eventi@aismilano.it

 

Data

20 febbraio 2019 ore 21:00


Sede

Hotel The Westin Palace
Piazza della Repubblica 20, Milano

 

Quota di partecipazione
Soci AIS: 30 euro


Posti disponibili 80

La prenotazione è aperta dal giorno 18 gennaio
Per prenotare è necessario utilizzare il sistema di prenotazioni on-line

 


L'evento è riservato ai Soci AIS in regola con la quota associativa di AIS Nazionale.

La prenotazione è obbligatoria e impegnativa.

 

 

Clicca sul tasto per accedere al sistema di prenotazione.


Prenotazioni on-line