Ultimi articoli

Duello di una notte di mezza estate a colpi di calice

News image

Il duello del vino, il tradizionale appuntamento di fine stagione sulla terrazza del Westin Palace Hotel per una serat...

Recensioni | Marco Agnelli

TASTE CAMP 3: dialogare al buio

News image

L’ultima serata estiva del ciclo Taste Camp si conclude con una degustazione completamente alla cieca di otto vini, in...

Recensioni | Sara Missaglia

TASTE CAMP 2. Certe notti

News image

Guidati da Luisito Perazzo, un maestro della sensorialità, la seconda serata in terrazza è un' affascinante degustazio...

Recensioni | Sara Missaglia

TASTE CAMP 1. Autoctoni, che passione!

News image

Anche quest’anno AIS Milano ripropone il consueto appuntamento estivo in terrazza, partendo con una serata dedicata ai...

Recensioni | Daniela Recalcati

Mosnel: territorio, ricerca e qualità sostenibile

News image

Giulio Barzanò ci presenta l’azienda che conduce insieme alla sorella Lucia. Giunta alla quinta generazione di viticol...

Recensioni | Giuseppe Vallone

Recensioni

Duello di una notte di mezza estate a colpi di calice


Duello di una notte di mezza estate a colpi di calice

Il duello del vino, il tradizionale appuntamento di fine stagione sulla terrazza del Westin Palace Hotel per una serata all’insegna del gioco. Benvenuti, signore e signori!

L’atmosfera è quella serena e gioiosa da ultimo giorno di scuola. Solo il Delegato Francesca Provenzi sfoggia stoicamente la divisa di rappresentanza, sfidando le temperature proibitive di una caldissima serata di fine luglio.

 

Leggi tutto...

TASTE CAMP 3: dialogare al buio


TASTE CAMP 3: dialogare al buio

L’ultima serata estiva del ciclo Taste Camp si conclude con una degustazione completamente alla cieca di otto vini, in compagnia di Samuel Cogliati.

Spegnete la luce, please. In sala cala il buio. E cala sugli occhi, ma non sul resto.

 

Leggi tutto...

TASTE CAMP 2. Certe notti


TASTE CAMP 2. Certe notti

Guidati da Luisito Perazzo, un maestro della sensorialità, la seconda serata in terrazza è un' affascinante degustazione alla cieca di otto champagne.

La strada non conta, quello che conta è sentire che vai. Metti la luna. Metti le stelle. Metti il cielo che, anche se è Milano, sembra fatto di vetro. E sali. Il piano è l’ottavo, ma se chiudi gli occhi sei più vicino al Paradiso di quanto tu possa credere.

 

Leggi tutto...

TASTE CAMP 1. Autoctoni, che passione!


TASTE CAMP 1. Autoctoni, che passione!

Anche quest’anno AIS Milano ripropone il consueto appuntamento estivo in terrazza, partendo con una serata dedicata ai vini da vitigni autoctoni italiani, fiore all’occhiello e ricchezza del patrimonio vitivinicolo del nostro paese, accompagnati da Luisito Perazzo.

Ogni vitigno ha una propria tipicità varietale che può essere influenzata dalla zona di produzione, dal macro e micro clima, dalle tecniche usate in vigna piuttosto che da quelle di vinificazione.

 

Leggi tutto...

Mosnel: territorio, ricerca e qualità sostenibile


Mosnel: territorio, ricerca e qualità sostenibile

Giulio Barzanò ci presenta l’azienda che conduce insieme alla sorella Lucia. Giunta alla quinta generazione di viticoltori, rappresenta oggi una realtà storica e di riferimento del panorama franciacortino.

I vini di Mosnel, degustati con la guida di Artur Vaso, sono la sintesi di una grande attenzione al territorio e di una continua e costante ricerca verso una qualità sostenibile.

 

Leggi tutto...

Diario di viaggio: Valle d’Aosta


Diario di viaggio: Valle d’Aosta

Un viaggio-studio di una giornata per conoscere i luoghi e i vini della Valle d’Aosta con il sommelier, degustatore e relatore autoctono, Altai Garin.

Un paio di jeans, una t-shirt, un caffè al volo e si parte. Sono le 6.00 di mattina. Con le forme dei cuscini ancora impresse sui volti, saliamo sul pullman. L’autista sembra essere l’unico a esser sveglio, per fortuna. C’è chi riprende a dormire dal primo istante e c’è chi già conversa di cantine e vini della Valle d’Aosta. Dopo un paio di ore, arriviamo da Grosjean.

 

Leggi tutto...

Dall’antipasto al dolce. A cena con la Nocciola Tonda Gentile delle Langhe


Dall’antipasto al dolce. A cena con la Nocciola Tonda Gentile di Langa

L’Alta Langa e le sue famose nocciole protagonisti della rassegna SENSO, guidati dai sommelier Davide Garofalo e Alessandro di Venosa, in compagnia della Confraternita di Tutela e valorizzazione di un’eccellenza italiana.

Ci si stupisce ogni volta quando AIS Milano propone un intero menu dedicato a un solo prodotto, dall’entrée al dolce, passando attraverso tutte le declinazioni che questo può offrire. Questa è la volta della Nocciola Tonda Gentile delle Langhe (NTGL, d’ora in avanti), la migliore nocciola del mondo, quella più ricercata dall’industria e dalla pasticceria, ma che trova una collocazione anche nella cucina “salata”, con un ritorno alle origini.

 

Leggi tutto...

L’Irpinia e il suo patrimonio di diversità


L’Irpinia e il suo patrimonio di diversità

In compagnia di Monica Coluccia, alla scoperta delle differenti espressioni che il fiano può dare a Montefredane e Lapio, due cru valorizzati dall’azienda Villa Raiano.

«In Irpinia non ci si passa per caso, ci si arriva». Così afferma Monica Coluccia, giornalista, comunicatrice di vino, storica collaboratrice della guida Duemilavini AIS e soprattutto grande conoscitrice del territorio. E con questa semplice ma fondamentale puntualizzazione, Monica ci consegna la chiave di lettura per comprendere la vitivinicoltura irpina.

 

Leggi tutto...

Il Casertano con i suoi vini da vitigni autoctoni


Il Casertano con i suoi vini da vitigni autoctoni

Intrigante viaggio degustativo con Guido Invernizzi, a partire dalla storia millenaria della Campania per arrivare a scoprire i vitigni autoctoni e i vini del casertano.

Introduce la serata Dante Del Vecchio, autoctono del casertano e giornalista di enogastronomia campana, braccio destro di Helmut Kocker - Presidente e fondatore del Merano WineFestival - e amico di Guido.

 

Leggi tutto...

Valtellina #nofilter


Valtellina #nofilter

Una tavola rotonda presieduta da Sara Missaglia per conoscere la valle, gli uomini e le donne che fanno la differenza e ovviamente il loro grandioso nebbiolo.

Sara Missaglia e la Valtellina sono sempre una garanzia! E lo sono soprattutto perché Sara riesce a esserne sincera Ambassador trasportando gli ascoltatori all’interno dei 2500 km quadrati di terrazzamenti del territorio, con una semplicità e una precisione rari, facendoli immergere profondamente nel mondo dei produttori, raccontando le radici profonde dei vigneti, la storia, la tradizione, la consapevolezza del passato e la splendida proiezione verso il futuro che porterà questa terra lontano.

 

Leggi tutto...