Ultimi articoli

Il Casertano con i suoi vini da vitigni autoctoni

News image

Intrigante viaggio degustativo con Guido Invernizzi, a partire dalla storia millenaria della Campania per arrivare a s...

Recensioni | Daniela Recalcati

Valtellina #nofilter

News image

Una tavola rotonda presieduta da Sara Missaglia per conoscere la valle, gli uomini e le donne che fanno la differenza ...

Recensioni | Paola Lapertosa

A caccia di pinot nero sulla collina di Mazzon

News image

Con Gabriele Merlo alla scoperta di uno dei grandi cru del pinot nero in Italia. Gli “addicted” di pinot nero lo ri...

Recensioni | Giulia Cacopardo

”Vini del cuore”: quando la degustazione diventa romantica

News image

All’ultima edizione di Enozioni a Milano Samuel Cogliati ci ha condotto lungo la strada che porta un vino a diventare ...

Recensioni | Alessio Di Paola

I vini prodotti dove è nata la vite

News image

Riccardo Cotarella, affiancato dal sommelier Davide Garofalo, presenta l’azienda russa Usadba Divnomorskoe. Una rea...

Recensioni | Giuseppe Vallone

Recensioni

Il Casertano con i suoi vini da vitigni autoctoni


Il Casertano con i suoi vini da vitigni autoctoni

Intrigante viaggio degustativo con Guido Invernizzi, a partire dalla storia millenaria della Campania per arrivare a scoprire i vitigni autoctoni e i vini del casertano.

Introduce la serata Dante Del Vecchio, autoctono del casertano e giornalista di enogastronomia campana, braccio destro di Helmut Kocker - Presidente e fondatore del Merano WineFestival - e amico di Guido.

 

Leggi tutto...

Valtellina #nofilter


Valtellina #nofilter

Una tavola rotonda presieduta da Sara Missaglia per conoscere la valle, gli uomini e le donne che fanno la differenza e ovviamente il loro grandioso nebbiolo.

Sara Missaglia e la Valtellina sono sempre una garanzia! E lo sono soprattutto perché Sara riesce a esserne sincera Ambassador trasportando gli ascoltatori all’interno dei 2500 km quadrati di terrazzamenti del territorio, con una semplicità e una precisione rari, facendoli immergere profondamente nel mondo dei produttori, raccontando le radici profonde dei vigneti, la storia, la tradizione, la consapevolezza del passato e la splendida proiezione verso il futuro che porterà questa terra lontano.

 

Leggi tutto...

A caccia di pinot nero sulla collina di Mazzon


A caccia di pinot nero sulla collina di Mazzon

Con Gabriele Merlo alla scoperta di uno dei grandi cru del pinot nero in Italia.

Gli “addicted” di pinot nero lo ricercano ovunque. Sembra non essere mai abbastanza e in effetti è proprio così. Oltremodo snob, questo vitigno ama crescere in Borgogna e in poche altre zone d’Europa. Se un terroir non è di suo gradimento, c’è poco da sperare. In Italia lo si coltiva con ottimi risultati in Alto Adige, Valle d’Aosta, Oltrepò Pavese, Garfagnana e Casentino.

 

Leggi tutto...

I vini prodotti dove è nata la vite


I vini prodotti dove è nata la vite

Riccardo Cotarella, affiancato dal sommelier Davide Garofalo, presenta l’azienda russa Usadba Divnomorskoe.

Una realtà che in pochi anni ha saputo distinguersi sul mercato internazionale per la vocazione del suo terroir e la solida qualità produttivo/organizzativa, frutto di un lungimirante mix di competenze locali e italiane.

 

Leggi tutto...

”Vini del cuore”: quando la degustazione diventa romantica


”Vini del cuore”: quando la degustazione diventa romantica

All’ultima edizione di Enozioni a Milano Samuel Cogliati ci ha condotto lungo la strada che porta un vino a diventare intimo e personale.

La ricchezza di una rassegna come Enozioni, oltre all’assaggio di vini rari e pregiati, dona anche l’opportunità di potersi soffermare a indagare aspetti speculativi e intimi appartenenti alla grande passione che accumuna tutti noi: quella per il vino.

 

Leggi tutto...

Un patrimonio dell’enologia italiana: Castello Banfi e il suo Brunello


Un patrimonio dell’enologia italiana: Castello Banfi e il suo Brunello

Sotto la straordinaria guida di Luisito Perazzo, AIS Milano racconta una seducente sfumatura di Toscana, la terra baciata da Bacco e sinonimo di vino grandioso, amato e apprezzato in tutto il mondo, attraverso una delle sue più celebri espressioni: il Brunello.

La fama del Brunello è fortemente intrecciata con la nascita dell’azienda Castello Banfi della famiglia Mariani e con la vicenda personale e professionale del suo creatore, Ezio Rivella.

 

Leggi tutto...

Champagne Charles Heidsieck, l’eccellenza non ha fretta


Champagne Charles Heidsieck, l’eccellenza non ha fretta

Com’è rinfrescante, nelle nostre vite caotiche e convulse, partecipare a una serata il cui mantra è la calma.

Il lusso di prendersi il giusto tempo per fare le cose al meglio, anzi, in modo eccellente.

 

Leggi tutto...

Ribolla: una storia di contrasti, un vitigno che racconta la terra a cui appartiene


Ribolla: una storia di contrasti, un vitigno che racconta la terra a cui appartiene

Una serata per conoscere e capire non solo un vitigno, la ribolla, ma la gente che lo trasforma in vino.

Sofia Landoni e Altai Garin, relatori alla loro prima apparizione in coppia, sono con-fusi nelle storie di Silvan Primosic, Katia Princic e Sasha Radikon, produttori che da Oslavia hanno fortemente voluto essere presenti, per dare un volto alla ribolla stessa.

 

Leggi tutto...

Al Malbec World Day per scoprire il vitigno simbolo dell'Argentina


Al Malbec World Day per scoprire il vitigno simbolo dell'Argentina

Giunto alla sua ottava edizione, il Malbec World Day si è celebrato anche quest'anno il 17 aprile e l'Italia non poteva mancare a questo appuntamento, grazie alla collaborazione tra Via dell'Abbondanza e AIS.

Quello tenuto a Milano presso è stato solo uno dei più di 60 eventi che in tutto il mondo hanno creato i presupposti per conoscere non solo il Malbec, ma anche il cibo e la cultura Argentina.

 

Leggi tutto...

Serata benefica a sostegno del progetto “Maji Safi”, promosso dall’Associazione Filippo Astori


Serata benefica a sostegno del progetto “Maji Safi”, promosso dall’Associazione Filippo Astori

L’associazione Filippo Astori nasce nel 2005, in memoria di Filippo, per realizzare ciò in cui lui credeva e che può essere sintetizzato in una frase tratta da un suo diario: «Solo attraverso la conoscenza, la formazione e la cultura, possono maturare coscienze pacifiche e democratiche che sappiano tenere in giusta considerazione le altrui necessità».

Dalle sue parole deriva la missione principale dell’Associazione, che è quella di fornire, a bambini privi di mezzi economici, la possibilità di studiare e di cambiare il loro futuro.

 

Leggi tutto...