Messaggio

5 novembre 2019 - Vini ossidativi

Vini ossidativiMartedì 5 novembre 2019 - ore 21.00


Alla scoperta dei principali metodi produttivi utilizzati per ottenere lo stile ossidativo. Un viaggio tra Italia, Francia e Spagna.

 

 

Vini ossidativi

“Ossidazione” è un termine che, assaggio dopo assaggio, sembra assumere significati anche molto distanti l’uno dall’altro. Da difetto a specifico procedimento produttivo, l’ossidazione è una reazione chimica che ha la capacità di alterare le caratteristiche dei vini, creando frontiere aromatiche sempre più nuove e intriganti.

Durante la serata esploreremo insieme i principali metodi produttivi utilizzati per sviluppare lo stile ossidativo: dal “Velo de Flor” al “Solera” passando per le “Estufas”. Analizzeremo le diverse caratteristiche dei vini ottenuti, in relazione ai territori che hanno dato loro luce e alle ragioni storiche della loro origine, senza dimenticare di porre uno sguardo sui possibili abbinamenti culinari che si prestano all’incontro con gusti così complessi.

Tre realtà squisitamente italiane: Vernaccia di Oristano, Malvasia di Bosa e Marsala. Tre realtà iconiche dello stile ossidativo: Vin Jaune, Madeira e Sherry.

Un goloso approfondimento su quello che, siamo certi, sarà presto uno dei nuovi trend del mondo del vino.

 

Vini in degustazione

Columbu - Malvasia di Bosa Riserva 2014

Domaine Frédéric Lambert - Château Chalon 2012

De Bartoli - Vecchio Samperi

Contini  - Vernaccia di Oristano Antico Gregori 1976

Ximénez-Spínola - Sherry "Old Harvest"

Henriquez & Henriquez - Madeira 10 anni Malmsey

 

Conducono la serata

Adriana Licciardello, siciliana di Catania dove nacque nel 1973, cresce in un mondo dove il vino è quotidianità perché prodotto ad uso familiare dal padre sul versante etneo di Adrano. Frequenta sin da piccola il territorio del nerello mascalese dove vivevano i nonni e si trasferisce poi a Milano per motivi di studio nel 1993. Oggi lavora per un importante gruppo editoriale americano curando la comunicazione esterna e gli eventi. Dopo lungo corteggiamento si iscrive al corso per sommelier e ottiene il diploma AIS nel 2012, e nell’ottobre 2015 supera l’esame da degustatore. Grande appassionata delle tipicità locali sia in tema enologico che gastronomico.

Lorena Oddone nasce a Milano nella primavera 1986 ed entra nel mondo AIS da giovanissima, conseguendo il diploma di Sommelier nel 2008, a soli 22 anni. La passione per il vino l’ha sempre avuta nel sangue, tanto da conseguire una Laurea in Viticoltura ed Enologia presso l’Università di Milano, ottenere nel 2012 il titolo di Degustatore Ufficiale e maturare numerose esperienze di lavoro in cantina, dal Chianti Classico alla Franciacorta, dall’Oltrepò Pavese alla Riviera del Garda, passando anche due volte dall’Australia, ma rimanendo sempre fortemente legata alla sua “famiglia allargata” AIS. Dopo aver conseguito un Executive Master in Wine Export Management presso la Fondazione Mach di San Michele all’Adige nel giugno 2016, è ora desiderosa di dar spazio ad un’altra sua grande passione: la comunicazione e la divulgazione del vino in tutte le sue forme.

 

Informazioni e Prenotazioni

Per informazioni: eventi@aismilano.it

 

 

Data
Martedì 5 novembre 2019 ore 21:00


Sede

Hotel The Westin Palace
Piazza della Repubblica 20, Milano

 

 

Quota di partecipazione
Soci AIS: 50 euro

 


Posti disponibili 40

 

La prenotazione è aperta dal giorno 13 ottobre 2019
Per prenotare è necessario utilizzare il sistema di prenotazioni on-line

 

L'evento è riservato ai Soci AIS in regola con la quota associativa di AIS Nazionale.


La prenotazione è obbligatoria e impegnativa.

 

Clicca sul tasto per accedere al sistema di prenotazione

Prenotazioni on-line